Malattie Croniche

Le malattie croniche si caratterizzano per il fatto di presentare sintomi che perdurano nel tempo, talvolta in maniera costante e altre con fasi di remissione parziale e di riacutizzazione. Per queste malattie le terapie possono portare miglioramenti ma non sono risolutive. La malattie croniche possono essere tra loro molto diverse:
cardiopatie, ictus, tumori, diabete, malattie respiratorie, malattie neurologiche e neurodegenerative, disturbi muscolo-scheletrici, difetti di vista e udito e alcune malattie genetiche, solo per citare alcuni esempi. Possono anche essere di origine virale, come AIDS ed l'epatite.
Numericamente l’incidenza di queste patologie è di molto superiore a quella delle malattie rare.

Secondo l’OMS in Europa le malattie croniche provocano almeno l’86 per cento dei morti e il 77 per cento del carico di malattia.Per questo motivo la lotta alle malattie croniche rappresenta una priorità della Salute Pubblica, sia nei Paesi più ricchi che in quelli poveri. Di qui la necessità di investire nel controllo di queste malattie ma anche nella prevenzione. Le malattie croniche rappresentano anche un problema per la necessità di un diverso modello assistenziale dispetto alle malattie 'acute': le cronice prevedono, infatti, la presa in carico dei pazienti sul territorio e l'assistenza lungo tutto il decorso della malattia. In Italia l’incidenza sempre più alta delle patologie croniche ha portato le istituzioni a definire un Piano nazionale della prevenzione; a tal fine nel 2007 è stato approvato il programma ‘Guadagnare Salute’ che, in linea con una strategia comune europea intende promuovere una serie di progetti e iniziative di prevenzione e comunicazione sull'argomento.

Le malattie croniche in Italia danno diritto all'esenzione della partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie correlate.

 

Le ultime News sulle Malattie Croniche

Sclerosi multipla, nasce un’app per l’autovalutazione delle funzioni cognitive

Il costante monitoraggio degli effetti della malattia permetterà di pianificare strategie di gestione personalizzate

La Settimana Nazionale di Informazione sulla sclerosi multipla è stata l’occasione per presentare un nuovo progetto innovativo realizzato grazie ai ricercatori di AISM e la sua Fondazione in collaborazione con Ct Solution di Genova e grazie al supporto legale dello studio “FMS tax & Law firm avvocati e associati”. Si tratta di una app per l’autovalutazione delle funzioni cognitive nelle persone con sclerosi multipla (SM) e altre malattie neurodegenerative, a disposizione dei pazienti ma anche dei clinici.

Thu, 23 Jun 2022 22:05:10 +0200
Parkinson, il consumo moderato di caffè potrebbe essere un fattore protettivo

Il dato emerge da un nuovo studio che rivela anche i benefici di una moderata attività fisica quotidiana precedente all’esordio della malattia

Roma - La diatriba dei fattori di rischio e/o di protezione della malattia di Parkinson è da tempo oggetto di studio da parte dei neurologi della Società Italiana di Neurologia (SIN). In particolare, il consumo di caffè sembrerebbe avere carattere protettivo, dice il Presidente della Società Italiana di Neurologia, Professor Alfredo Berardelli della Sapienza di Roma, una delle Università che hanno partecipato a un recente studio coordinato da uno dei pionieri italiani in questo tipo di ricerche: Giovanni Defazio dell’Università di Cagliari.

Thu, 16 Jun 2022 22:05:10 +0200
Depressione, disponibile in Italia il primo farmaco spray nasale

Il medicinale ha dimostrato un’efficacia superiore alle terapie standard dopo 4 settimane di trattamento, riducendo i sintomi della malattia già dopo 24 ore 

Milano - Efficacia, rapidità e una diversa modalità di somministrazione sono tra le principali caratteristiche di esketamina, l’antidepressivo spray nasale sviluppato da Janssen per le persone affette da un episodio di disturbo depressivo maggiore che non risponde agli attuali trattamenti. Approvato da AIFA, esketamina è già disponibile nel nostro Paese, e la sua somministrazione avviene presso i centri di cura, in combinazione con un antidepressivo SSRI (inibitori selettivi del reuptake di serotonina) o SNRI (inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina).

Thu, 16 Jun 2022 22:05:10 +0200
Malattia renale cronica, lanciata la campagna “Anemia? Non aspettare, agisci”

Le testimonianze dei pazienti con anemia da malattia renale sono al centro di un videoformat innovativo, da titolo “Racconti dal divano”

Milano – Affaticamento, difficoltà a concentrarsi, aumento della frequenza cardiaca: sono i principali sintomi dell’anemia, una delle complicanze più frequenti della malattia renale cronica. Interessa un paziente su 7 e, per i pazienti non ancora diagnosticati, rappresenta un importante campanello di allarme sulla presenza della malattia. Una condizione che ha un forte impatto sulla qualità di vita, ma spesso non riconosciuta o sottovalutata dai pazienti con malattia renale cronica; un’emergenza di sanità pubblica globale, che colpisce 1 persona su 10 in tutto il mondo, con prevalenza e mortalità quasi raddoppiate negli ultimi 30 anni. Oltre alle conseguenze sulla vita sociale e professionale, nei pazienti con malattia renale cronica l’anemia può favorire la progressione verso esiti avversi cardiovascolari e renali, raddoppiando il rischio di morte.

Thu, 09 Jun 2022 22:05:10 +0200
Alzheimer, allo studio anticorpi monoclonali e ‘cocktail di farmaci’

La prevenzione rimane la prima arma. Se ne è parlato al 22° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Psicogeriatria

Le demenze costituiscono delle malattie che caratterizzano sempre più spesso la terza e la quarta età. Distruggono la persona, ma non cancellano la vita: per questo la ricerca scientifica è al lavoro per migliorare la quotidianità di chi ne soffre o rischia di andarvi incontro. Questo è emerso nel 22° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Psicogeriatria (AIP). Tre giorni al Palazzo dei Congressi a Firenze con 800 specialisti tra geriatri, neurologi, psichiatri che si sono confrontati sul tema.

Thu, 02 Jun 2022 22:05:01 +0200
Colite ulcerosa, il CHMP raccomanda l’approvazione di upadacitinib

Il parere positivo del Comitato europeo è basato sui risultati di tre studi clinici di Fase III, due di induzione e uno di mantenimento

Roma - Il Comitato per i Medicinali per Uso Umano (CHMP) dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha rilasciato il proprio parere positivo per upadacitinib (Rinvoq®) per il trattamento della colite ulcerosa attiva, da moderata a grave, in pazienti adulti che hanno risposto in modo inadeguato, che non hanno risposto o che sono intolleranti ad altre terapie convenzionali o ai farmaci biologici.

Thu, 02 Jun 2022 22:05:01 +0200
Insufficienza cardiaca, NanoPhoria raccoglie fondi per lo sviluppo di una terapia sperimentale

La società di biotecnologie, con sede a Milano, sta elaborando una tecnologia innovativa non-virale per la somministrazione di farmaci 

Milano - Sofinnova Partners, una delle principali società europee di venture capital nel settore delle scienze della vita con sede a Parigi, Londra e Milano, ha annunciato un investimento seed di 3,5 milioni di euro in NanoPhoria, una società biotecnologica, con sede a Milano, che sta sviluppando una piattaforma versatile e non virale basata su nanoparticelle inorganiche per la somministrazione di farmaci.

Thu, 26 May 2022 22:05:00 +0200
Artrite psoriasica, upadacitinib ottiene la rimborsabilità da AIFA

Si tratta del primo inibitore orale selettivo e reversibile di JAK che può essere assunto una volta al giorno con e senza metotrexato

Roma – L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha approvato la rimborsabilità in Italia di upadacitinib, 15 mg (Rinvoq), il primo inibitore orale selettivo e reversibile di JAK che può essere assunto una volta al giorno con e senza metotrexato, per il trattamento di pazienti adulti con artrite psoriasica attiva.

Thu, 26 May 2022 22:03:00 +0200
Demenza: pubblicato il manuale “Vivere con…l’Alzheimer”, rivolto a familiari e caregiver

Scritto da Antonio Guaita, medico geriatra, e Bianca Maria Petrucci, terapista occupazionale, è realizzato in collaborazione con la Federazione Alzheimer Italia

“Questo manuale è uno strumento imprescindibile per chi si prende cura di una persona con demenza, utilissimo perché parte dalla realtà quotidiana fornendo spiegazioni e consigli pratici: non esiste nulla di così completo su questi aspetti, scritto in modo che tutti possano capire e avere indicazioni chiare su come agire nelle diverse circostanze di ogni giorno. Noi della Federazione Alzheimer Italia siamo davvero orgogliosi di aver partecipato alla sua realizzazione. Troppo spesso sentiamo dire che se una persona ha l’Alzheimer non c’è più nulla da fare: questo libro racconta una storia completamente diversa e ci fa dire: ha l’Alzheimer, c’è ancora moltissimo da fare”. Con queste parole Gabriella Salvini Porro, presidente della Federazione Alzheimer Italia, introduce il manuale “Vivere con…l’Alzheimer” (Giunti Editore, collana Demetra) dedicato ai familiari delle persone con demenza.

Thu, 19 May 2022 22:05:01 +0200
Sclerosi multipla, nasce l’app “eSpriMiti”

Si tratta di uno strumento pensato per aiutare le persone che convivono con la patologia a trovare le parole giuste per descrivere i loro sintomi “invisibili” 

Milano – Con una prevalenza in Italia di 113 casi ogni 100mila abitanti, colpendo principalmente i giovani nell’età di vita più produttiva, tra i 20 e i 40 anni, e le donne con un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini, la sclerosi multipla (SM) risulta avere un impatto sociale decisamente rilevante. Tutto ciò è ulteriormente aggravato, dal punto di vista psicologico ed emotivo, dalla difficoltà di coloro che sono affetti da SM di esternare, in modo significativo, i sintomi invisibili quali, ad esempio, dolore, annebbiamento mentale e fatica.

Thu, 12 May 2022 22:05:01 +0200
Leggi tutte le news...